Antenna METEO-SAT 

________________________________________________________


Antenna dipoli incrociati


Ottima antenna di facile costruzione per la ricezione dei satelliti APT. Le misure sono adattate ai 137 Mhz.

Per la costruzione si possono utilizzare delle barrette di ottone da 2mm.  

Per la saldatura utilizzare un saldatore a fiamma. (Quelli piccoli tipo torcia vanno bene).



L'adattamento di impedenza si ottiene con questo schema:

L'adattamento di impedenza si ottiene con questo schema:
L'adattamento di impedenza si ottiene con questo schema:


________________________________________________________________________________________________________________


Antenna QFH

 

Descrizione:

 Antenna QFH ottimizzata per 137 MHz. Satelliti meteo APT

 


________________________________________________________



Materiale da usare:

·        1 m tubo da idraulica (arancio o verde).  

         Considerare che in testa al tubo andranno praticate un po’ di

         saldature, quindi ….meglio grande!!!;

·        Tubo da 2 cm grigio da elettricisti; (6 supporti da 38 cm circa)

·        5 m scarsi di cavo coassiale RG 213.


Il tubo principale di supporto va forato seguendo le schema allegato in modo da poter far passare i bracci di supporto che devono essere a 90° tra loro e ortogonali con il palo di supporto.


Le estremità dei supporti sono forati e devono essere fissati in modo che siano orientati con una inclinazione di 45°, in modo che il cavo coassiale possa passare senza fatica.

L’unico  scopo dei supporti  è quello di posizionare il cavo coassiale nella giusta posizione.


Ultimata la struttura far passare il cavo coassiale.


Per il ciclo interno (piccolo) tagliare 221,6 centimetri di RG213.

Rimuovere l'isolamento da ogni estremità di questa lunghezza del cavo e collegare insieme centrale e calza schermante. Entrambe le estremità saranno collegati in testa d'albero, uno alla schermatura dell'alimentatore (S2 con B1 nella figura dei collegamenti) , l'altro per il conduttore centrale (S1 con B1 e B2).

Metà del ciclo esterno (grande) è fatta tagliando una lunghezza di cavo coassiale 122,15 centimetri (cioè la metà della lunghezza totale del loop) . Unire centrale e calza a ciascuna estremità. In alto, questo sarà collegato al conduttore centrale dell'alimentatore B2 con B1 e S1).

La seconda metà del ciclo esterno è formato dalla linea di alimentazione stessa, sempre 122,15 cm. In basso, a poca distanza della fine del cavo  incidere la guaina in modo da lasciare scoperta la calza schermante.

Alla calza va saldata la parte terminale del ciclo grande. Questa è una delle parti più delicate dell'intera costruzione: bisogna saldare alla calza del cavo di alimentazione senza fondere l'isolante interno e causando un corto circuito.

 Dopo la saldatura delle connessioni, disporre il cavo in modo che gli elementi formino curve morbide belle.

L'antenna elicoidale quadrifilare è ora pronto per l'uso. Evitare curve strette nel cavo potrebbero influire sulle prestazioni dell'antenna. 

Prima di collegare l'antenna al ricevitore, verificare che il ricevitore non sia configurato per fornire una tensione continua verso  il conduttore centrale per alimentare un preamplificatore.


ATTENZIONE: l'antenna elicoidale quadrifilare è un corto circuito DC, quindi, collegando questa antenna a un ricevitore configurato per fornire una tensione ad un  preamplificatore, con ogni probabilità si finirà per bruciare qualcosa.!!!!!


________________________________________________________


http://www.arilaspezia.it/pages/realizzazioni/antenne-satelliti-meteo.php

________________________________________________________